lunedì 2 maggio 2011

Eliminare i pidocchi

Chi ha dei bambini capirà quanto sia fastidioso questo problema. L'arrivo dei pidocchi nelle teste dei nostri bambini inizia con l'entrata dei nostri figli negli asili e si protrae negli anni. Questi parassiti invadono le loro teste e purtroppo per sconfiggerli ci tocca spendere un vero patrimonio. Basti pensare che il Paranix costa attorno ai 18 euro e non è altro che olio di cocco con olio essenziale di anice. L'olio di cocco provoca nel pidocchio il soffocamento, l'anice è per loro un odore insopportabile. Io ho creato un prodotto spray fatto in casa contenente olio di cocco (35 grammi), in parte uguale olio di neem (reperibile in erboristeria, io però l'ho acquistato su ebay), e vari oli essenziali antiparassitari quali tea tree oil (15 gocce), eucalipto (7 gocce) anice (7 gocce), geranio (7 gocce), lavanda (7 gocce), cajeput (7 gocce), manuka (7 gocce), limone (7 gocce). Io ho voluto creare una vera bomba atomica contro questi parassiti ma si possono anche omettere alcuni oli essenziali e mettere ciò che si ha a portata di mano senza però escludere il tea tree oil.
Dopo aver preparato il mio spray, lo agito e spruzzo sui capelli. Avvolgo la testa con la pellicola trasparente e lascio in posa per qualche ora (io lascio il tutto per una notte oppure da mattina a tardo pomeriggio). Poi proseguo con il lavaggio.
Un ottimo repellente è mettere un po' di olio di neem nella bottiglia dello shampoo. Puzza terribilmente ma i pidocchi non osano avvicinarsi.
Vi parlo brevemente dell'olio di neem che è un forte reppellente contro tutti gli insetti (e dall'odore che emana direi che allontana qualsiasi essere vivente)
PROPRIETA' FISIOLOGICHE:
1) AZIONE ANTISETTICA: dovuta in particolare alla presenza di limonoidi (geduina), composti fenolici e solforosi, ma tutto il complesso fitoterapico dell’olio di neem è quello che da i migliori risultati. E’ stato testato nei confronti di numerosi ceppi batterici, in particolare risulta molto efficace contro i funghi della pelle.
2) AZIONE ANTIINFIAMMATORIA: polisaccaridi, limonoidi e flavonoidi del Neem svolgono un’attività analoga a quella dell’aspirina. Anche se il meccanismo d’azione non è stato ancora completamente chiarito è possibile ipotizzare che esso si manifesti attraverso una inibizione delle prostaglandine.
3) AZIONE INSETTOREPELLENTE E INSETTICIDA: studiata nel 1993 da Ascher, è dovuta ai limonoidi, in particolare alla azadirachtina, un tetranortriterpene presente nei semi. Essi agiscono sugli organi sensoriali degli insetti togliendo loro lo stimolo dell’appetito e per contatto, provocando disturbi gastrointestinali. Tali sostanze agiscono inoltre sul sistema ormonale (in particolare sull’ecdisone) che regola la crescita e lo sviluppo degli insetti provocando l’arresto della crescita e una notevole mortalità, soprattutto a livello larvale.
4) AZIONE RIGENERANTE E CICATRIZZANTE DEI TESSUTI EPITELIALI: l’elevata presenza di acidi grassi poliinsaturi e monoinsaturi, componenti essenziali delle membrane cellulari, è responsabile dell’attività rigenerativa delle membrane cellulari. Sono ancora in corso indagini scientifiche volte a meglio chiarirne l’attività.
INDICAZIONI:
Uso esterno: come antisettico e antinfiammatorio cutaneo, utile in particolare nel TRATTAMENTO coadiuvante delle MICOSI. INSETTOREPELLENTE e INSETTICIDA.
HA UN ODORE MICIDIALE!!!!

2 commenti:

  1. Una volta son venuti pure a me... terribile esperienza!

    RispondiElimina
  2. pure a me. Io non mi faccio mai mancare niente

    RispondiElimina